Il motivo è il futuro Massimo Baldi

Consigliere Regionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MASSIMO BALDI

Volontariato al centro della nuova sanità

In queste settimane di campagna elettorale tutta la classe politica si riempie la bocca, parlando di sanità, della parola ‘territorio’. In effetti quella del socio-sanitario territoriale sarà la grande sfida dei prossimi 5 anni. Parlarne è facile, meno facile è scegliere il modello pratico con cui realizzare il progetto.

Da renziano, come si dice, doc, ritengo che l’unico modello possibile sia questo: partire da ciò che sul territorio c’è già e tendere poi la coperta altrimenti troppo cortimagea del pubblico per una vera integrazione. Il socio-sanitario privato, quello delle associazioni di volontariato ma anche quello del privato tout court, è già presente nel nostro territorio con presidi e servizi diffusi, eccellenti e accessibili. Una sanità moderna, che abbia come obiettivo non il mantenimento del carrozzone pubblico, ma il mantenimento e il miglioramento dei servizi per i cittadini,  non può che sposare questo modello. 

Per farlo dobbiamo anzitutto superare quel pregiudizio ideologico che spesso grava sul volontariato, bollandolo come dilettantismo di servizio e non come vera vocazione professionale. Ciò di cui abbiamo bisogno è in realtà esattamente l’opposto, una politica che valorizzi il volontariato e che anzi ne sostenga e ne finanzi l’aggiornamento, la formazione, l’innovazione.

Un socio-sanitario che parte dal privato significa liste d’attesa più brevi, medici e operatori più presenti sul territorio, servizi più ‘umani’, rapidi ed efficienti soprattutto per i più anziani, per i ragazzi, per i più fragili.

 

Prendiamo questa strada con forza. Il motivo, più che mai, è il futuro.

 

Massimo Baldi, 22.05.2015

Pubblicato in Senza categoria