Il motivo è il futuro Massimo Baldi

Consigliere Regionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MASSIMO BALDI

ALL’ASSOCIAZIONE SPICHISI IL TERZO ROUND DELL’#OPERAZIONEVENTIPERCENTO DEL CONSIGLIERE REGIONALE MASSIMO BALDI. E PER IL FUTURO L’INIZIATIVA CAMBIERÀ IL MODELLO

Schermata 2015-12-02 alle 10.38.26«L’Associazione Culturale Spichisi si propone di organizzare un evento unico al mondo: l’allestimento di un “concerto silente” con tre band di caratura nazionale presso uno dei fulcri culturali cittadini, la biblioteca San Giorgio. Le tre band suoneranno esclusivamente strumenti elettrificati, coinvogliati in appositi mixer collegati, in uscita, a 3 router wireless, grazie ai quali sarà possibile ascoltare in cuffia, contemporaneamente, le tre performance. A fare da cornice alle esibizioni, Spichisi realizzerà mapping 2d/3d all’interno dei locali della biblioteca stessa, andando a creare una serata unica al mondo (nessuno mai è riuscito a far suonare 3 band live contemporaneamente in uno spazio fisico chiuso). L’idea è, una volta superate le difficoltà della prima edizione, creare un festival a cadenza annuale che possa dar lustro alla città, portare nuove contaminazioni, culture, saperi, artisti e Media a Pistoia».

Con questa proposta l’Associazione Culturale Spichisi si è aggiudicata il terzo round di #operazioneventipercento, il progetto con cui il Consigliere Regionale pistoiese Massimo Baldi dona un quinto della sua indennità ad associazioni del territorio di Pistoia e provincia.
Nel dare comunicazione di questo nuovo step, Baldi annuncia anche una novità rispetto a questa sua iniziativa: «sono molto lieto dei progetti che sono riuscito sinora a sostenere: il giornale online “La Voce della Montagna”, la guida per bambini della città di Pistoia disegnata a mano, il sito internet della cooperativa Valle D’Orsigna e adesso questa proposta interessante e innovativa. Per il futuro, però, ho deciso di cambiare modello. Continuerò a tagliarmi l’indennità ma destinando i fondi a un progetto nuovo». Sui dettagli il consigliere mantiene ancora riserbo. «Per ora non voglio anticipare molto, al rientro dalla pausa estiva darò conto di quanto elaborato.  L’intento è quello di soddisfare maggiori richieste e andare incontro a una fetta più ampia del mondo associativo. Nel contempo, avverto l’esigenza di svolgere questa funzione non più in prima persona, ma affidando le risorse a un soggetto terzo, di cui voglio individuare la mission e le prospettive, lasciandone però ad altri, con piena autonomia, la gestione»

Uff. Stampa Massimo Baldi, 31.07.2016

Pubblicato in C’est la politique, Pensamenti, Pistoia, Senza categoria